Sconto 10% iscrivendoti alla newsletter | spedizione gratuita in italia

0

Carrello vuoto

Il secchiello: antologia di una borsa must-have

Care signore, quante volte avete adocchiato una Bucket bag, l'inimitabile modello a secchiello che fu disegnato da Louis Vuitton negli anni '30 dello scorso secolo con lo scopo, pensate un po', di trasportare le bottiglie di champagne? Quante volte vi siete imbattute, sui giornali o in qualche vetrina, in una stupenda immagine in bianco e nero di Jane Birkin, o di Catherine Deneuve, di una di quelle dive che hanno segnato la storia del cinema e anche della moda coi loro outfit iconici, le loro vite piene di passioni e amori, feste e grandi premi.

 

Ebbene, la storia della moda del '900 riserva un posto speciale alla bucket bag, un modello che ha saputo re-inventarsi e arrivare fino a qui, dove lo troviamo presente, anche per la prossima stagione primavera-estate, sulle passerelle di molti stilisti internazionali e designer emergenti.

Fury propone due alternative di secchiello davvero interessanti: il Navi, prodotto in pelle naturale di vitello, tinta in capo e disponibile – oltre che nelle varianti classiche del nero, cuoio e testa di moro – anche nel verde militare e nel senape; e poi il KET, secchiello morbido, intrecciato, provvisto di tracolla regolabile e rimovibile, fodera in microfibra, tasche interne e accessori in ottone spazzolato.

Se il Navi ha una linea e un design che osano di più, per animi “di tendenza”, creativi, che guardano agli accessori come ad elementi con cui giocare e compiere piccoli rivoluzioni e personali cambiamenti, il Ket racchiude in sé parte della filosofia Fury legata alle geometrie pulite, alle forme classiche, minimal e mai scontate. Accessori che si prestano a cambiare in fretta scenario, da una passeggiata al mare in un pomeriggio di primavera ad una colazione di lavoro in centro città.

E d'altronde il secchiello, lo dicevamo poco fa, è stato un accessorio capace di reggere la scena in cento anni di storia della moda, cambiando numerosi set e location ma rimanendo sempre un simbolo di grazia e raffinatezza.

Bucket bag: un sogno chiamato...secchiello.



Altri articoli:

Riprendere dal passato per disegnare il futuro: la Pado in pelle vegetale
Riprendere dal passato per disegnare il futuro: la Pado in pelle vegetale

Leggi l'articolo
Fury: la forza di essere...Noi:
Fury: la forza di essere...Noi:

Leggi l'articolo
Hashtag di settembre: #backtooffice
Hashtag di settembre: #backtooffice

Leggi l'articolo